Come preparare la piscina per l’inverno: tutti i consigli

Devi chiudere la tua piscina? Segui questa pratica guida per avviare il trattamento di svernamento e mantenere la tua piscina in perfetto stato fino alla prossima estate!

piscina inverno

Siamo arrivati a settembre inoltrato, la voglia di vacanze è ancora tanta ma purtroppo la bella stagione si appresta a lasciare spazio all’autunno e alle temperature più fredde. Se hai una piscina, avrai sicuramente a che fare con il malinconico momento in cui dovrà essere svuotata o riposta per la prossima estate. Per rendere questa operazione “rapida e indolore”, abbiamo pensato a qualche consiglio utile che ti aiuterà a ritrovare la piscina limpida e pulita, pronta per la prossima stagione estiva!

IL PROCESSO DI SVERNAMENTO PER PREPARARE LA PISCINA ALL’INVERNO

svernante
Svernante liquido Passion Piscine ▸

Nonostante la piscina sia usata prevalentemente nei mesi estivi, non devi assolutamente trascurarla durante quelli freddi. Alla fine dell’estate è necessario effettuare dei trattamenti specifici, in particolare il processo di svernamento, per agevolare la ripresa dell’attività della piscina e mantenerla pulita. Questo procedimento si divide in vari passaggi che nel lungo periodo aiutano a rendere più duratura la struttura e i macchinari.

Prima di iniziare, ti consigliamo di non svuotare mai la piscina completamente durante l’inverno, soprattutto se si trova in zone in cui il clima è più rigido. L’acqua della piscina, infatti, stabilizza le pressioni esercitate sulle pareti e sul fondo della vasca e funge da isolante termico, evitando contrazioni del terreno in caso di gelate.

LE FASI DEL PROCESSO DI SVERNAMENTO

Lo svernamento è un procedimento un po’ lungo ma consente di mantenere la tua piscina in ottimo stato, fino alla prossima estate e di allungarne lo stato di conservazione, quindi esegui con molta attenzione tutte le fasi di pulizia e protezione della struttura, degli skimmer, dei filtri e di qualsiasi altro accessorio.

piscina inverno

  • Pulisci la piscina a fondo, strofinando le pareti e la superficie della vasca
  • Esegui una clorazione d’urto utilizzando, ad esempio, 15 g di dicloro granulare per ogni m3 di acqua, regola il pH tra 7.2 e 7.6 e lascia il filtro in funzione (tecnicamente il cloro ha la sua resa massima quando oscilla dal 7.0 ph a 7.2)
  • Il giorno successivo, aggiungi 5 litri di svernante per ogni m3 di acqua e lascia il filtro in funzione per 8 ore circa, in modo che il prodotto venga distribuito uniformemente. A metà inverno, dovrai aggiungere nuovamente lo svernante
  • Svuota e proteggi le bocche degli skimmer per evitare che entrino foglie, sporcizia, insetti e pioggia o che vengano danneggiate dal ghiaccio in caso di gelate
  • Controlla lo stato degli accessori incorporati, verificando le chiusure stagne, se necessario
  • Posiziona i cosiddetti “galleggianti di svernamento” per evitare che il ghiaccio deteriori le pareti della piscina
  • Esegui una disincrostazione accurata del filtro. Per i filtri a sabbia effettua un controlavaggio, (ti consigliamo di effetture un controlavaggio al mese nei mesi invernali) per pulire a fondo il filtro. Se hai una piscina di grandi dimensioni, fai girare la pompa filtro 4 ore al giorno anche d’inverno al fine di tenere in movimento l’acqua ed evitare eventuali calcificazioni della sabbia nel filtro. In caso di filtri a cartuccia basta rimuovere le cartucce e lavarle con acqua a pressione
  • Stacca la presa della pompa di ricircolazione e rimuovi il cestello del prefiltro per lavarlo accuratamente con acqua. Una volta eliminata l’acqua eventualmente rimasta all’interno della pompa tramite la valvola di spurgo e i raccordi idraulici, verifica le condizioni meccaniche della pompa, lubrificala e conservarla in un luogo asciutto (per piscine dai 400 m3 di acqua in su, è buona cosa mantenere il ricircolo dell’acqua anche in inverno)
  • Nel caso in cui vengano utilizzati sistemi di regolazione e controllo, ti consigliamo di rimuovere gli elettrodi e conservarli immergendo gli estremi dei sensori in una soluzione elettrolitica di cloruro di potassio 3 molare

pulizia piscina

  • Scollega la centrale di controllo e svuota l’acqua dal circuito. Chiudi le aperture della camera di analisi per evitare che entri sporcizia
  • Se possibile, smonta e pulisci gli accessori (scale, trampolini ecc.) e conservali in un luogo asciutto. In caso contrario, puliscili a fondo usando i prodotti indicati.
  • Copri la piscina con il sistema di copertura, manuale o automatico, per evitare che vi cadano impurità, foglie ecc.
  • L’ideale sarebbe attivare il depuratore con frequenza periodica (settimanale, quindicennale o mensile).

A questo punto il processo di svernamento è concluso ma ti consigliamo qualche piccolo accorgimento che ti aiuterà nella manutenzione della tua piscina:

  • Non usare né legno né elementi che, degradandosi, possano sporcare la piscina. Generalmente è sufficiente lasciare un salvagente al centro della piscina per evitare che venga esercitata pressione sulle pareti in caso di gelate. È possibile usare un dosatore galleggiante contenente i prodotti chimici necessari al buon mantenimento dell’acqua della piscina durante il periodo di svernamento
  • Mantieni il depuratore (prefiltro, filtro e skimmer) in perfetto stato di funzionamento
  • Manteni i prodotti chimici in un luogo secco e sicuro, chiudendo i contenitori correttamente ed evitando che entrino in contatto l’uno con l’altro
  • Programma il depuratore di modo che entri in funzione un paio di ore al giorno (non eseguire questa operazione nel caso in cui l’acqua della piscina sia a rischio di congelamento)
  • Controlla e sostituisci il prodotto chimico in pastiglie una volta al mese

piscina inverno

Se hai eseguito tutte le fasi indicate, non serve riaprire la piscina fino a primavera. La tua piscina è pronta per resistere alle stagioni più fredde e la ritroverai in ottime condizioni quando tornerà l’estate!

Tag dell’articolo
Scritto da
Altro da Redazione

Come scegliere il barbecue

Ami le grigliate ma non sai come districarti nella scelta del barbecue?...
Leggi tutto

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.