Come costruire e montare delle pareti in cartongesso

Le pareti in cartongesso sono una valida alternativa alle tradizionali tramezzature in muratura. Scopri come montarle nel modo più semplice con i nostri consigli!

Molto spesso nel corso degli anni, i bisogni abitativi possono variare e in casa, si rendono necessarie delle modifiche strutturali, come ad esempio dividere un ambiente per ricavare 2 stanze più piccole, realizzare una parete divisoria, o creare un controsoffitto. Per fortuna esiste una valida alternativa alle tradizionali tramezzature in muratura, economica e di facile realizzazione: la parete in cartongesso (anche detto sistema costruttivo a secco).

Pareti in cartongesso

I pannelli in cartongesso sono attualmente uno dei materiali più utilizzati nell’edilizia leggera, perché possono essere montati dappertutto, in breve tempo ed hanno buone proprietà termoacustiche. Le strutture in cartongesso sono una soluzione versatile: è possibile dare a questo materiale qualsiasi forma e si presta benissimo, anche alla realizzazione di arredi originali.

Il costo dei pannelli di cartongesso varia in base alle dimensioni e alle caratteristiche. In commercio ne esistono numerose tipologie, adatte alle varie esigenze. Per orientarti nell’acquisto, ecco un elenco dei tipi di cartongesso più utilizzati:

  • A Cartongesso standard: è il più economico e viene utilizzato per la realizzazione di controsoffitti, pareti e mobili. È leggero, facilmente modellabile e veloce da installare.
  • H Cartongesso con un’alta resistenza all’umidità: a questa classe di pannelli viene associato anche un numero, in relazione alla capacità di assorbimento dell’acqua (H1-H2-H3-H4…). Sono ideali per ambienti come la cucina o il bagno dove è presente tanta umidità.
  • F Cartongesso Ignifughi, resistenti alle alte temperature: questi pannelli sono lavorati con gesso emidrato e rinforzati in fibra di vetro. Vengono utilizzati per ragioni di sicurezza per i rivestimenti dei camini e nei luoghi pubblici.
  • R Cartongesso ad alta flessibilità: sono pannelli ideali per la realizzazione di pareti curve.

Varietà di cartongesso

Realizzare una parete in cartongesso è semplice e veloce, basta procurarsi i materiali e gli attrezzi necessari, per cimentarsi in una realizzazione fai da te. Occorrente per la realizzazione di una parete in cartongesso:

  • Profili metallici (verticali ed orizzontali) per cartongesso, con uno spessore di 6 mm (qualcuno, in alternativa utilizza anche dei listelli in legno)
  • Lastre in cartongesso della tipologia più adatta
  • Avvitatore
  • Viti autofilettanti, adatte per alluminio
  • Benda per stuccatura
  • Malta rasante
  • Spatola
Procedimento passo dopo passo per il corretto montaggio delle pareti in cartongesso:

1 La prima cosa da fare quando si decide di costruire una parete in cartongesso è stabilire con esattezza lo spazio di lavoro. Per questa operazione, serviti di un gessetto (o di una livella laser) per tracciare le linee guida (sia sul pavimento che sul soffitto) e non dimenticare di segnare l’eventuale presenza di un vano porta.

Pareti in cartongesso - livella laser
Utilizzo della livella laser per il montaggio della struttura

2 Una volta che hai stabilito gli spazi, procedi alla realizzazione della struttura-scheletro in metallo. La struttura è fatta di guide e montanti. Le guide vanno fissate al pavimento e al soffitto mediante tasselli, mentre i montanti vanno fissati verticalmente nelle guide. Prima di fissarli controlla sempre la loro perpendicolarità per mezzo di un piombo o una livella. (Se vuoi evitare di forare il pavimento, in commercio esistono delle strisce adesive per montare la guida a terra ed evitare di rovinare il pavimento).

Pareti in cartongesso - struttura
Struttura-scheletro in metallo

3 Una volta montato lo scheletro, procedi con il fissaggio dei pannelli in cartongesso. I pannelli possono essere montati sia in verticale che in orizzontale.

Pareti in cartongesso
Fissaggio delle pareti in verticale e in orizzontale

4 Una volta montati i pannelli, applica tra le giunzioni la benda per stuccatura (in questo modo eviterai la comparsa di crepe).

5 Ora, con la malta rasante, procedi con la rasatura (noi ti consigliamo di passare almeno 2 mani per ottenere un lavoro fatto a regola d’arte).

Pareti in cartongesso
Applicazione della benda per stuccatura e rasatura della malta

6 Elimina con cura la presenza di eventuali imperfezioni.

7 Una volta asciugata la malta, non ti resta che tinteggiare la nuova parete in cartongesso come preferisci.

Pareti in cartongesso

Tag dell’articolo
Scritto da
Altro da Redazione

Come pulire l’acciaio perché risplenda di nuovo

L’acciaio della cucina e le cromature del bagno non sono più lucenti?...
Leggi tutto

1 Comment

  • Salve, posso sapere il nome del prodotto “strisce adesive per montare la guida a terra ed evitare di rovinare il pavimento? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.