Come sverniciare un mobile in legno

Scopri come dare nuova vita ad un vecchio mobile in legno. Bastano pochi semplici passaggi per eseguire un lavoro a regola d’arte!

Per dare nuova vita ad un mobile di legno, bastano poche ma accurate mosse! Che si tratti di un comodino, un tavolo o una cassettiera, il primo ostacolo in cui dovrai imbatterti è la sverniciatura, un’operazione delicata che consente di eliminare tutti gli strati di vernice o di pittura che, nel corso del tempo, sono stati applicati. In questo modo potrai riportare il legno alla sua bellezza naturale e preparare il tuo mobile ad una nuova verniciatura.

Sverniciare un mobile

Sverniciare un mobile in legno è un’operazione che richiede pazienza e una certa dose di manualità per evitare di arrecare danni alla superficie che si sta trattando. Prima di procedere al restauro di un mobile, è necessario fare un’attenta analisi dei danni più o meno evidenti per capire il margine di lavoro e le azioni necessarie per provi rimedio. Una volta individuate le zone che appaiono più fragili e sensibili, saprai già come trattarle nella fase di sverniciatura e nei successivi interventi riparatori.

Sverniciare un mobile

Se sei un amante del fai da te, saprai di certo trattare con la dovuta attenzione i materiali ed eseguire un lavoro a regola d’arte seguendo questi semplici passaggi.

OCCORRENTE PER SVERNICIARE UN MOBILE

Se devi sverniciare un mobile, per prima cosa assicurati di lavorare in tutta sicurezza. Munisciti quindi di guanti in lattice, abbigliamento da lavoro (o un grembiule) e una mascherina per proteggere gli occhi. Se non hai un posto all’aperto a disposizione, assicurati di poter lavorare in una stanza arieggiata con lo spazio adeguato per poterti muovere ed evitare l’eccessiva inalazione di solventi chimici, caratterizzati da forte odore.

Una volta coperto il pavimento con un telo di plastica per proteggere le superfici della tua casa, sei pronto per iniziare l’operazione di sverniciatura. Ecco di cosa avrai bisogno:

Sverniciare un mobile

SVERNICIATURA GEL

Il metodo più efficace e veloce per sverniciare un mobile prevede l’impiego di sverniciatori chimici, in grado di arrivare sino al legno, rimuovendo tutti gli strati di vernice e pittura presenti sulla superficie del mobile.

Per semplificare il lavoro, ti consigliamo di usare uno sverniciatore gel, particolarmente adatto per lavorare verticalmente in quanto offre il vantaggio di non colare. Prima di iniziare, rimuovi eventuali parti metalliche e smonta per quanto possibile il mobile (cassetti, ripiani, maniglie ecc.). Se il mobile da sverniciare non ha le zampe, posizionalo su dei cavalletti per lavorare meglio.

Sverniciare un mobile

Usando un pennello piatto di media grandezza, preferibilmente con setole di nylon, applica generosamente lo sverniciatore partendo dalla parte inferiore del mobile. Se non sei ancora pratico, ti consigliamo di partire dalle parti più nascoste per prendere meglio la mano, senza il rischio di creare danni.

Entro alcuni minuti (dai 5 ai 15) la vernice inizierà a raggrinzirsi e sarà possibile rimuoverla usando una spatola. Fai attenzione a raschiarla seguendo sempre il senso delle fibre del legno e ricordati di essere delicato per evitare di graffiare la superficie. Ti consigliamo di sverniciare piccole porzioni di superficie per volta perché quando lo sverniciatore comincia ad essiccare diventa difficile da rimuovere.

Terminata questa prima fase di lavoro, è il momento di occuparsi delle zone più difficili da trattare, quelle con curve, intagli o eventuali modanature. Intervenire con la spatola è più difficile e quindi dovrai asportare il prodotto sverniciante con una spazzola morbida in ottone o con batuffoli di lana di acciaio. Se noti dei punti in cui la vernice è più difficile da rimuovere, dovrai tornarci successivamente, applicando una seconda e, se necessario, anche una terza mano di sverniciatore.

Sverniciare un mobile
Sverniciatura delle parti più difficili, con apposito raschietto (sx.) o spazzola in ottone (dx.)

Una volta ottenuta la completa sverniciatura del mobile, devi ripulirlo con una spugnetta imbevuta di alcool denaturato o acquaragia per riportarlo alla sua bellezza naturale. Questa procedura consente di eliminare tutte le eventuali tracce di sverniciatore e sgrassare il legno consentendo alla nuova finitura di aderire meglio. Quando il mobile è asciutto usa la spatola levigatrice e spolvera il mobile con un panno. Il mobile è pronto per essere riverniciato.

Se il mobile presenta dei piccoli buchi che denotano la presenza di tarli, esistono prodotti specifici spray o con una cannuccia per iniettare il prodotto nei fori e debellare i parassiti del legno. Inoltre, se noti delle piccole crepe o altre imperfezioni, abbi cura di passare l’apposito stucco per legno, prima di procedere con la verniciatura finale.

L’operazione di sverniciatura è terminata. Secondo il tuo gusto, puoi optare per lasciare visibili le venature del legno passando sul mobile solo dei prodotti impregnanti, oppure puoi usare prodotti coprenti come vernici o smalti. Per ottenere una finitura uniforme, stendi il colore utilizzando un pennello a setole morbide e segue sempre il senso delle venature del legno.

Tag dell’articolo
Scritto da
Altro da Redazione

Come preparare la piscina per l’inverno: tutti i consigli

Devi chiudere la tua piscina? Segui questa pratica guida per avviare il...
Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.