Come costruire un orto rialzato fai da te

Hai poco spazio ma vorresti avere il tuo orto? Scopri come costruirne uno da mettere sul tuo balcone!

orto pensile rialzato fai da te

Per costruire un orto rialzato fai da te non bisogna essere esperti artigiani né sostenere grandi spese. Il mio consiglio è quello di usare un vecchio pallet, delle doghe in legno o dei listelli destinati allo smaltimento.

La caratteristica principale dell’orto rialzato è proprio il fatto che la struttura dell’aiuola non si trova a livello del suolo ma è ad un’altezza variabile, a seconda del supporto che deciderete di usare. Oltre ad essere bello da vedere, questo metodo ci dà la possibilità di gestire un orto più ordinato ma soprattutto di coltivare l’orto anche su terreni poco fertili e sassosi, perfino sul terrazzo.

Come realizzare un orto pensile
Per rialzare l’aiuola si possono impiegare doghe, pallet, tavole di legno, fasce in lamiera o cassoni che andranno a fare da contenimento al terreno di coltivazione. Io ho scelto di costruire il mio orto con un pallet. Mettiamoci subito all’opera e diamoci da fare!

COSA SERVE:

  • Pallet
  • Trapano o martello
  • Viti o chiodi
  • Carta vetrata a maglia media
  • Terriccio
  • Piante da seminare o piantine
  • Tessuto impermeabile (cellophane)
  • Sparapunti

Prendiamo il nostro pallet e rimuoviamo tutte le assi, facendo attenzione a chiodi e schegge. Useremo il legno ricavato e lo assembleremo per costruire i nostri vasi pensili.

come costruire un orto rialzato fai da teLe assi estratte dal mio pallet avevano una larghezza di circa 7,5 cm e una lunghezza di 86cm. Affiancandole, ho creato un’altezza di 15cm e ho deciso di costruire due vasi rettangolari larghi 86cm, alti 15cm e con una profondità di 20cm. Una volta creati i due vasi, li andremo a fissare uno sull’altro per sviluppare il nostro orto in altezza.
Prendiamo una carta vetrata a maglia non troppo sottile ed iniziamo pian piano a levigare tutte le parti prima di assemblarle, in maniera tale da rendere la superficie ben liscia e lineare, priva di possibili elementi che possano provocare danni mentre stiamo lavorando.
Ora siamo pronti per creare i nostri vasi! Innanzitutto ho creato una base di 86x20cm per ciascuno. Per creare il lato lungo del vaso ho usato le assi da 86cm e le ho fissate alle estremità con delle viti usando un pezzo di asse alto 15cm per avere l’altezza desiderata. Ho fissato i lati lunghi alla base con delle viti e poi ho aggiunto il lato corto tagliando le assi della larghezza necessaria (al netto degli spessori delle assi lunghe e del tassello verticale che le tiene fisse).

come costruire un orto rialzato fai da te

A questo punto dobbiamo costruire il nostro supporto. Basterà usare due assi verticali e fissare perpendicolarmente ad un’asse più corta che poggerà sul pavimento e fungerà da “piede” d’appoggio.

Eliminiamo tutti i chiodi che potrebbero essere presenti e assicuriamoci che non ci siano schegge. Diamo un’altra levigata ad ogni parte per essere sicuri che la superficie sia ben liscia. Possiamo decidere se lasciare il nostro orto al naturale o personalizzarlo passando una mano di vernice ad acqua, in modo da donare colore al vaso.
Assembliamo i pezzi fissando i due vasi uno sull’altro lungo le assi verticali che li sosterranno.
Una volta creata la struttura assicuriamoci che sia stabile, prendiamo un tessuto impermeabile e posizioniamolo con l’aiuto di una spillatrice o sparapunti, in modo che possa aderire al meglio alla base dei pallet. In questo modo avremo creato la sacca che conterrà il terriccio, compost e torba del nostro orto fai da te.

come costruire un orto rialzato fai da te
Con un chiodo o un cacciavite sottile, pratichiamo dei piccoli fori alla base per permettere all’acqua in eccesso di fuoriuscire e quindi prevenire muffa o marciume.
La terra dovrà essere posta a livello, ma facendo in modo che non fuoriesca del tutto. Aggiungiamo al terriccio anche del concime naturale, tipo dello stallatico, che aiuterà le piantine a crescere sane e più velocemente. Il mio consiglio è di piantare rosmarino, menta, menta piperita, peperoncino, basilico o piantine di insalata, perché sono piantine che daranno vita ad un orto veramente da far invidia ai vicini di casa. La terra ci donerà tantissime delizie, del tutto naturali ed anche prive di concimi chimici e pesticidi!
Nel caso volessimo, potremmo anche realizzare delle piccole palettine in compensato, smaltate con della vernice lavagna, con su scritto il nome della piantina che abbiamo posizionato in quella determinata posizione, in maniera da non sbagliare.

Con l’aiuto della fantasia e della creatività, il nostro orto sarà veramente utile ed efficace, ma anche bello da vedere, perché sarà in grado di dare un nuovo effetto anche ad un semplice balcone.

Per seguire meglio tutte le fasi, puoi seguire il mio video:

Buon divertimento e buon FAI DA TE a tutti!

Tag dell’articolo
Scritto da
Altro da Your Hobby

Curare l’orto in autunno: consigli per la semina di ortaggi di stagione

Vuoi dedicarti alla cura di un orto tutto tuo? Scopri quali varietà...
Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.