Come arredare uno studio in casa

Vuoi creare uno studio funzionale e accogliente per rilassarti a casa? Dalla scelta delle pareti agli elementi d’arredo immancabili, segui i nostri consigli!

La casa è il nostro rifugio ma spesso sorge la necessità di ritagliarsi uno spazio tutto per sé, tranquillo e confortevole, dove studiare, lavorare o semplicemente abbandonarsi alla lettura senza essere disturbati.
Ma come allestire in casa uno studio funzionale e accogliente? Quali sono gli elementi di arredo indispensabili per arredare quest’ambiente?
Se hai la fortuna di avere una stanza indipendente da destinare a questo scopo, con gli arredi giusti, l’illuminazione adatta e qualche piccolo accorgimento, trasformarla in uno studio sarà un gioco da ragazzi!

Stanza Studio Lavoro
Più difficile, ma non impossibile, è riuscire a ricavare una zona-studio in piccolo appartamento, magari accontentandosi di uno spazio più contenuto, ma non per questo meno funzionale!
Puoi realizzare il tuo mini studio in un angolo della camera da letto, nella zona living o addirittura, ottimizzando gli spazi del sottoscala.

Studio
Qualunque sia lo spazio a tua disposizione, ecco qualche pratico consiglio per allestire al meglio il tuo studio, in relazione alle tue esigenze e ai tuoi gusti estetici.

LA SCELTA DEI COLORI

Se hai una stanza a disposizione, tra le prime questioni a cui pensare c’è senz’altro la scelta del colore delle pareti. La cosa migliore è scegliere la tinta in relazione alla funzione che lo studio dovrà avere.

Se l’uso dello studio è strettamente personale puoi seguire più liberamente i tuoi gusti personali. Noi ti consigliamo di orientarti comunque verso colori neutri e tonalità in grado di infondere calma e tranquillità, favorendo la concentrazione. Secondo quanto riportato da diversi studi di psicologia, in quest’ambiente è indicato anche l’utilizzo del colore arancione, che aiuta la memoria. Sono molto adatti anche i colori pastello, come l’azzurro e il verde, rilassanti e stimolanti allo stesso tempo.

Colori ufficio
L’utilizzo di colori troppo vivaci come il rosso fuoco o il giallo acceso è fortemente sconsigliato, in quanto sono troppo aggressivi e non favoriscono di certo la riflessione!

Ufficio Bianco
Se sei un libero professionista e nel tuo studio ricevi clienti o pazienti, è opportuno valutare con cura come dipingere le pareti.

Lo studio di un professionista è anche il suo biglietto da visita, per questo motivo è meglio non osare troppo. Il colore più appropriato è senza dubbio il bianco, accogliente e allo stesso tempo professionale, il bianco è in grado di trasmettere un immediato senso di ordine e di pulizia.

LA SCELTA DEGLI ARREDI

Qualunque sia lo spazio a tua disposizione, lo studio è il luogo per eccellenza dove concentrarsi, per questo nella scelta degli arredi è molto importante puntare tutto sulla funzionalità e creare un’area confortevole ed ordinata, dove tutto è al proprio posto!
Ma quali sono gli elementi di arredo indispensabili in uno studio?

SCRIVANIA

Protagonista indiscussa è senz’altro la scrivania! Solitamente posizionata quasi al centro della stanza, è un arredo in grado di catturare subito l’attenzione di chi entra.

Scrivania

A seconda di quanto spazio si possiede, la scrivania può essere più o meno grande, l’importante è che sia sufficiente ad accogliere non solo il pc, ma anche tutto il materiale necessario per lavorare in maniera confortevole. Se lo spazio a disposizione è molto piccolo, puoi optare per usare un ripiano e sfruttare l’area angolare tra le due pareti.

Scrivania
Scrivania con scaffali laterali ▸

In commercio è possibile scegliere tra un’infinità di soluzioni diverse a seconda della propria necessità.
• Vere e proprie postazioni di lavoro, moderne ed accessoriate, capaci di coniugare design e funzionalità.
• Scrivanie in legno, eleganti e ricche di dettagli, ideali per gli ambienti classici e ricercati.
• Scrivanie salvaspazio dotate di ripiani estraibili e comodi cassetti, perfette per ambienti più piccoli ed informali.
• Tavoli di design, realizzati con la combinazione di materiali innovativi, come il vetro e il metallo, perfetti per ambienti giovani e moderni.

POLTRONA

Anche la poltrona gioca un ruolo fondamentale nell’arredamento di uno studio, soprattutto perché è il vero simbolo del relax.

In commercio se ne trovano di tutti i generi e per tutti i gusti e non c’è che l’imbarazzo della scelta: poltrone direzionali, poltrone eleganti rivestite in pelle, ergonomiche e dal design accattivante… Qualsiasi sia lo stile che preferisci, assicurati di acquistare un prodotto di qualità, scegliendo una seduta che ti permetta di assumere la posizione più corretta durante le ore di lavoro.

Sedia ergonomica
Poltrona da ufficio ergonomica ▸

Esistono moltissimi modelli di poltrona che uniscono compattezza e comodità per rispondere anche alle esigenze di chi non ha molto spazio a disposizione ma vuole godersi il comfort.

Ovviamente schienale ergonomico, rotelle direzionali e seduta imbottita sono elementi fondamentali per una poltrona da ufficio, ma se cerchi il massimo della comodità valuta anche altre caratteristiche, come la possibilità di regolare l’altezza.

LIBRERIA E MENSOLE

LIbreria studio

La libreria è un altro elemento di arredo che non può assolutamente mancare! Se non hai problemi di spazio, puoi optare per una grande libreria a giorno e dare così massimo risalto ai tuoi libri. Se invece hai necessità di dividere due ambienti, una libreria bifacciale a tutt’altezza è sicuramente una scelta vincente.

Per gli ambienti più piccoli sono preferibili invece le librerie componibili che, grazie agli elementi modulari, si adattano facilmente a qualsiasi spazio, anche molto piccolo.
Se il tuo studio è davvero mini, ad esempio, puoi sfruttare le pareti in verticale, fissando delle mensole su varie altezze (ricorda di non esagerare con il numero di mensole, per non di appesantire l’ambiente).

Libreria
Libreria 9 moduli ▸
Libreria modulare
Libreria componibile ▸

LA GIUSTA ILLUMINAZIONE

Una corretta illuminazione crea un ambiente gradevole e soprattutto ti permette di lavorare senza sforzare la vista, per questo motivo va studiata correttamente.

Lampada Scrivania
Lampada da tavolo flessibile ▸

Oltre alla luce centrale diffusa che illumina l’intera stanza, aggiungi dove necessario altre fonti luminose, ad esempio una lampada sulla scrivania, magari con braccio orientabile, in modo da direzionare la luce quando necessario.

In commercio è possibile trovare lampade da tavolo che, al pari di sedie e scrivanie, sono da considerarsi veri e propri oggetti di design, lasciati ispirare ed acquistane una con carattere e personalità.
Evita di utilizzare luci a neon (anche se consumano poco, affaticano la vista) e prediligi dei faretti dicroici ad incasso.

Infine, se le dimensioni del tuo studio lo consentono, puoi creare un piacevole angolo relax, sistemando un piccolo divano e delle poltroncine dove poter leggere comodamente, fare conversazione o riposare durante una pausa di lavoro.

Angolo Relax Studio

Tag dell’articolo
Scritto da
Altro da Redazione

Come pulire l’acciaio perché risplenda di nuovo

L’acciaio della cucina e le cromature del bagno non sono più lucenti?...
Leggi tutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.