Come scegliere il giusto rivestimento per una cucina moderna

Scopri come rendere la tua cucina moderna e orientarti verso il giusto equilibrio tra funzionalità ed estetica.

Rivestimento cucina

Qualunque sia la sua dimensione, la cucina assume un aspetto diverso a seconda del rivestimento che viene scelto. Tra pareti e pavimento, le combinazioni sono davvero tantissime, basta trovare lo stile giusto e lasciarsi ispirare dalle tendenze del momento! In questo articolo vedremo quali sono i rivestimenti più adatti e funzionali per dare alla cucina un aspetto moderno e ordinato.

piastrelle cucina
Rivestimento piastrelle stile moderno

Quando si ristruttura la cucina, la scelta delle piastrelle è senza dubbio una delle cose più difficili da fare: se da un lato è importante che siano funzionali e facili da pulire, dall’altro non può mancare la componente estetica, fondamentale in uno degli ambienti più vissuti della casa.

Meglio non farsi cogliere impreparati e iniziare da subito a valutare le opzioni di abbinamento tra i rivestimenti dei pavimenti e delle pareti, senza dimenticare che dobbiamo fare i conti con le dimensioni della cucina, lo stile e soprattutto il budget da destinare al progetto di ristrutturazione.

MATTONELLE O VERNICE?

piastrelle e vernice

La prima vera scelta che si prospetta nel rivestimento della cucina è quella tra l’uso delle comuni mattonelle oppure la vernice. Se opti per un rivestimento a piastrelle, devi assicurarti che siano facili da pulire, soprattutto nelle zone soggette a schizzi di acqua o salse come lavello o piano cottura. Per creare un effetto moderno di tendenza, è meglio posare le mattonelle ad un’altezza medio bassa, evitando di appesantire troppo l’ambiente.

vernice Home Color Max Mayer
Vernice Home Color Max Mayer

La scelta di verniciare le pareti rappresenta un grande vantaggio sotto diversi punti di vista.

Oltre ad essere una soluzione veloce da realizzare, può risultare più economica e consente di essere più facilmente versatile.

Una volta scelto un colore, ad esempio, potrai cambiarlo anche a distanza di poco tempo o abbinare a pareti bianche, una parete o una sezione di colore diverso. L’importante è usare vernici lavabili, resistenti all’acqua e ricordarsi di aggiungere uno zoccolino tra le pareti e i pavimenti per evitare che si rovinino alla base.

EFFETTO LEGNO

Se sei un amante dei toni caldi, puoi creare una variante del classico parquet con rivestimenti in gres porcellanato effetto legno. Il color legno del pavimento è una base perfetta che lascia spazio a diverse combinazioni di colore e tipologia. Si abbina bene con mobili chiari e piastrelle bianche o dai toni neutri che richiamino il legno. Per creare un bel contrasto, puoi scegliere delle tinte più scure e sbizzarrirti con la tonalità che più ti piace.

Gres porcellanato

In alternativa, se hai una cucina color legno, puoi giocare con i rivestimenti cercando di creare sintonia tra il top (piano lavoro) e il pavimento. In questo caso la regola da seguire è ancora di più quella del contrasto: se la cucina è chiara, meglio optare per top e pavimento scuri e viceversa.

RIVESTIMENTI IN STILE INDUSTRIALE

Cucina stile industriale

Mantenendo alcune componenti in legno e associandole a complementi che richiamano le vecchie fabbriche, trasformerai la tua cucina in stile industriale. Per dare quel tocco irresistibile da loft newyorkese, i materiali più utilizzati sono pietra, metallo e legno accostati con il giusto criterio.

Mattonelle effetto Brik
Mattonelle effetto Brik

Le pareti sono caratterizzate da un classico intramontabile e rivisitato: l’effetto brick. A seconda dei tuoi gusti, puoi optare per mattoni veri oppure per delle piastrelle di piccolo o medio formato rettangolare, disponibili sia opache che lucide.

Se gli spazi a tua disposizione sono ampi, ti consigliamo di rivestire l’intera parete su cui si trovano i mobili della cucina con questo effetto e dipingere il resto delle pareti con una vernice resistente e lavabile.

Per spazi più contenuti, ti basterà creare una striscia di brick in pieno stile industriale lungo lo spazio tra il piano e i pensili. Per i pavimenti, le alternative più gettonate sono rivestimenti in effetto legno, lastre dai toni scuri come il grigio o mattonelle esagonali disegnate tono su tono.

In base ai mobili della cucina, puoi sbizzarrirti con colori tra il blu petrolio, il verde bottiglia o creare contrasti con elementi di colore più sgargiante come il rosso.

CONTRASTI CON PIASTRELLE AD INSERTO

Un’altra idea originale per arredare una cucina moderna è quella di rivestire pareti o pavimenti alternando mattonelle monocolore a piastrelle con decorazioni. In questo caso, a seconda del tuo gusto e degli spazi da occupare, puoi optare per rivestire con mattonelle decorate tutta la striscia tra top e pensili o semplicemente intervallare le mattonelle per creare un vezzo divertente ed originale.

piastrelle alternate

La stessa tecnica può essere usata per i pavimenti, generalmente formando una sorta di rettangolo decorato incastonato su una superficie a tinta unita. Se non ami le linee troppo nette e simmetriche, puoi far posare le mattonelle decorate in una forma più frastagliata, aggiungendo un tocco di dinamicità e originalità a tutto lo spazio!

Scritto da
Altro da Redazione

Come imbiancare casa: la guida fai da te

Vuoi tinteggiare casa? Segui i nostri suggerimenti per stendere la pittura su...
Leggi tutto

1 Comment

  • bell’articolo complimenti. in tema di rivestimento cucina (quindi non solo piastrelle), avevo trovato utile anche questa guida di stosa che mi ha aiutato a scegliere come ricoprire la parete dietro al piano cottura mi auguro possa essere d’aiuto anche ad altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.