Mobile bagno: sospeso o a pavimento?

È meglio acquistare un mobile bagno sospeso o un mobile bagno a pavimento? Ecco alcuni consigli utili per fare la scelta giusta per il proprio arredamento.

Rinnovare il bagno e trasformarlo in una stanza rilassante è il desiderio di ognuno di noi ma, in fase di progettazione, oltre all’aspetto estetico è fondamentale studiare un arredamento pratico e funzionale per ottimizzare al meglio lo spazio e viverlo in tutta comodità, a partire dal mobile bagno. La zona toilette va pulita spesso e tenuta sempre in ordine. Per questo motivo, il nostro consiglio è quello di scegliere arredi poco ingombranti e dal design intelligente che facilitino sia l’igiene personale che quella del bagno stesso.

Mobili bagno sospesi o a pavimento
Mobili bagno a pavimento (sinistra) e sospesi (destra)

Uno dei principali dubbi in fase di progettazione risiede nella scelta tra i tradizionali mobili che poggiano direttamente a terra e i mobili sospesi da fissare alla parete. In questo post cercheremo di fare luce sulle caratteristiche principali di un mobile bagno sospeso e di uno a pavimento per eliminare qualsiasi dubbio e guidarvi verso una scelta più consapevole.

MOBILI BAGNO A PAVIMENTO

I mobili da bagno più tradizionali poggiano direttamente sul pavimento e non richiedono alcun fissaggio alla parete, la loro installazione è facile e veloce. In commercio esistono infinite soluzioni, dall’arte povera agli stili più moderni, con o senza piedini e con finiture diverse. Prima di acquistarli, basta scegliere lo stile che più si preferisce e calcolare bene gli ingombri.

Mobili bagno a pavimento

I mobili da terra sfruttano tutto lo spazio fino al pavimento: cassetti e vani sono perfetti per conservare un gran numero di asciugamani ed accessori. Il loro difetto più grande è rappresentato dagli accumuli di polvere (che inevitabilmente si formano con il passare del tempo) e per una pulizia approfondita del pavimento è necessario spostarli con non poca difficoltà.

Mobili bagno a pavimento

MOBILI BAGNO SOSPESI

Tra le ultime tendenze d’arredamento c’è quella dei mobili bagno sospesi che, grazie alle loro caratteristiche, hanno rapidamente conquistato il mercato. Questi mobili lasciano libero il pavimento e sono fissati direttamente alla parete con viti rinforzate e barre metalliche.

Mobili bagno sospesi

Prima di posizionarli e forare il muro, bisogna verificare l’eventuale presenza di cavi o tubi che potrebbero essere irrimediabilmente danneggiati. Inoltre, è necessario assicurarsi che la parete sia abbastanza resistente da sopportare il peso dei mobili più il loro carico: le pareti in cartongesso, ad esempio, non sono adatte a reggere pesi eccessivi. Per questo motivo, ti consigliamo di affidarti ad un tecnico, in grado di valutare tutti gli aspetti in fase di montaggio, per evitare spiacevoli sorprese.

I mobili sospesi hanno linee eleganti, essenziali e dinamiche. Vista la richiesta sempre maggiore, sul mercato è possibile trovare collezioni di ogni genere, dai modelli più moderni a quelli più classici: per arredare il bagno si ha solo l’imbarazzo della scelta!

Mobili bagno sospesi

I mobili sospesi consentono, inoltre, una maggiore libertà in fase di progettazione. Grazie alla loro modularità, è possibile realizzare composizioni a parete originali e ricercate che rendono ogni arredo versatile e adatto anche agli ambienti più piccoli. I mobili a parete, infatti, alleggeriscono la percezione d’ingombro e donano alla stanza grande leggerezza.

Mobili bagno sospesi

Praticità anche nella pulizia. L’assenza di zoccoli o piedini consente di pulire il pavimento del bagno con estrema facilità e di arrivare senza sforzo con scope e strofinacci. Se siete dei maniaci della pulizia, questi mobili rappresentano sicuramente la soluzione perfetta per voi perché coniugano l’eleganza delle linee alla semplicità in fase di pulizia!

Tag dell’articolo
Scritto da
Altro da Redazione

Dal 12 al 14 ottobre vieni a trovarci al 4×4 Fest di Marina di Carrara

L’appuntamento imperdibile per tutti gli amanti del fuoristrada al Salone Nazionale dell’Auto...
Leggi tutto

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.